Covid-19: la tutela della professione legale

Carissimi Colleghi, Amici, Soci della Camera Civile,
In questo momento di estrema difficoltà per l’Italia intera e per tutto il mondo, la Camera Civile di Palermo vuole mandare un messaggio di solidarietà rivolto in particolar modo alle Regioni più colpite dal virus, a tutti gli operatori sanitari che con estremo sacrificio e dedizione affrontano le sfide di questi giorni drammatici, ed ai Colleghi della Lombardia, del Triveneto, dell’Emilia Romagna.
La consapevolezza di essere accomunati in un unico destino deve renderci più determinati, forti e coesi nell’affrontare questa congiuntura che sta mettendo a dura prova tutta la compagine sociale, produttiva e professionale della nostra Nazione.

Spetta ad ognuno di noi mantenere una ferma disciplina e rimanere determinati nell’affrontare questo drammatico momento; non rinunciando, quindi, allo studio, all’attività professionale, per quel che può essere effettuato nel rispetto delle norme vigenti, ed alla quotidianità che, più che in passato, deve essere fatta di impegno e solidarietà.

Sappiamo che da sempre l’avvocatura ha potuto contare unicamente su se stessa nei maggiori momenti di difficoltà economica e professionale.
Oggi ci ritroviamo, insieme a molti altri professionisti, ancora una volta ad essere esposti alle conseguenze pregiudizievoli del dilagare del virus.

Parimenti deve crescere, in questo grave momento di incertezza, la consapevolezza che non siamo soli e siamo certi che i tutti nostri Organi di categoria si stanno adoperando e continueranno ad adoperarsi per non lasciare indietro nessuno.

La compagine costituita dall’avvocatura, sappiamo essere tra tra le più variegate, complesse e trasversali tra le professioni del nostro Paese.

È di tutta evidenza che i primi provvedimenti presi, dovuti e necessari, non sono sufficienti a tutelare significativamente noi tutti Colleghi in questo e nei successivi momenti di crisi e, pertanto, siamo certi, non saranno i soli che verranno inevitabilmente adottati.

Ci riferiamo alla sospensione degli obblighi contribuitivi adottata (immaginiamo provvisoriamente) sino alla scadenza del 30 settembre, attualmente insufficiente a garantire un minimo di sicurezza degli iscritti.

Il cuore del problema, in questo preciso momento, non risiede nel richiedere misure a sostegno del reddito, che potranno e dovranno essere valutate nel permanere della crisi.
Certamente non potrà essere accettato di essere ulteriormente pregiudicati, oltre che dalla congiuntura sociale, sanitaria ed economica, anche internamente dalle disposizioni di categoria, le quali dovranno muoversi concretamente a tutela dell’Avvocatura tutta.

Confidiamo, ed anzi siamo certi, che i provvedimenti provvisori adottati, non mancheranno di essere implementati in forza dell’evidente evolversi della situazione.

Tutta l’Avvocatura, ivi compresa l’Unione Nazionale delle Camere Civili, sta collaborando nello studio dei concreti metodi da adottare per assicurare il necessario funzionamento della Giustizia e, quindi, non solo con riferimento allo svolgimento delle udienze all’esito del periodo più intenso della crisi, ma anche in relazione a tutte le attività che compongo l’attività forense, professionale, ivi inclusi i sistemi alternativi alle risoluzioni delle controversie.

Il virus può portare alla luce il meglio o il peggio di noi.
Per tale ragione dobbiamo credere ed impegnarci affinché tale passaggio della nostra esistenza non sia costituito solo dal lutto, dalla paura e dallo sconforto, ma possa costituire il doloroso presupposto per una Giustizia nuova, più efficiente, scevra da procedure obsolete, realmente più vicina ai cittadini ed a tutti gli operatori di Giustizia.

Credere ed impegnarci in questi obiettivi ci permetterà di non affondare ed essere sconfitti come singoli, ma costituisce l’imperativo categorico per risorgere, tutti insieme, come società e categoria.

Speriamo, di vero cuore, che questo messaggio vi trovi bene, forti nel corpo e saldi nello spirito.

Avv. Antonello Micalizzi       Avv. Gerlando Gibilaro       Avv. Michele Tolve

Questa voce è stata pubblicata in Attività Istituzionale, Comunicati, Giustizia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...